uniposca personal info

  Italy
  • uniposca

  • Occupation:
  • Interests: essere adorata..racconti erotici..
  • Gender: Female
  • Date of Birth:
  • Ethnic Group: White
  • Relationship Status: In a monogamous relationship
  • Sexuality: Straight
  • Smoke: No
  • Height:
  • Body Type: Medium

About

 

uniposca videos

 - Sexy lingerie
  •   2K
  •  17/11/16
  •  80%
 - tits & nipples
  •   8K
  •  08/03/15
  •  89%
 - blu pussy
  •   7K
  •  08/11/14
  •  87%
 - cowgirl
  •   10K
  •  25/08/14
  •  89%
 - pussy so wet
  •   11K
  •  13/08/14
  •  89%
 - pussy
  •   8K
  •  06/08/14
  •  88%

uniposca photos

  •   423
  •  09/03/17
  •  69%
  •   836
  •  05/02/17
  •  100%
  •   529
  •  12/05/15
  •  98%
  •   1K
  •  01/03/15
  •  99%
  •   889
  •  18/01/15
  •  90%
  •   2K
  •  20/12/14
  •  95%

uniposca blogs

Lo scambio di persona (segue 2)

Il rumore della pelle sulle calze era veramente sublime, ma la mia eccitazione saliva per la presenza dello sconosciuto dietro la tenda. Mi guardavo allo specchio in tutto il mio narcisismo e godevo. Mentre strusciavo la mano sulla pelle agganciai il bottoncino automatico della cintura sul fianco. Quel click fece scattare come una molla nel mio osservatore. Saltò dentro il camerino richiudendo la tenda e tappandomi la bocca iniziò a toccarmi le cosce prendendomi da dietro. Sentii il suo cazzo duro appoggiato sul culo e con un movimento lascivo mi abbandonai a lui. Capì che non avrei urlato e mi tolse la mano dalla bocca per passarla sui seni accarenzando i capezzoli che erano diventati dei pulsanti da mungere. < Che troia che sei...> .mi sussurrava all orecchio..< Appena ti ho vista credevo che mi scoppiasse il cazzo. Lo sai puttana? Li sai drizzare i cazzi vero? Ti riesce naturale... zoccola che non sei altro>. Io non riuscivo a dire una parola, l eccitazione mi toglieva il respiro, riuscivo solo a mugolare di piacere e lui osava sempre più. Tolse l enorme cazzo dai pantaloni e me lo strusció sulla gonna di pelle. Impazziva in questo gesto semplice, lo vedevo dai suoi occhi rivolti in su , riflesso nello specchio osservavo che mi apriva la gonna a portafoglio cercando la figa.. E toccando le calze ripeteva...< puttana mi fai impazzire...sei splendida...sei proprio una gran zoccolona..lo sa quel cornuto di tuo marito quanto ti piace il cazzo? Lo saa?? > Io interrogata esplicitamenti risposi con voce bassa < No ..non lo sa> <Ah no.. Io invece dico che lo sa> Quanto mi eccitarono queste considerazioni lo sentiva dalla figa grondante. Alzai una gamba e appoggiai la punta della scarpa sullo sgabellino del camerino e mi feci infilare prima il medio poi l anulare e infine l indice nella figa che scivolavano dentro facendo fuoriuscire nettare trasparente. Mentre lui si strusciava sul mio culo e con l altra mano passava dai seni alla mia bocca.. Accarezzando e a volte stringendomi il collo in un piacevole gesto di alta prepotenza. Godendo e mugolando ebbi un orgasmo che mi attraversó tutta la colonna vertebrale fin su al cervello e ritorno, proprio mentre lui continuava a incitarmi a godere <Che fica aperta e vogliosa che hai..sei da chiavare ogni istante della giornata. Sei da riempire di sborra in ogni dove..mi é impossibile decidere dove schizzarti per prima troia>. Che meravigliose parole uscivano da quella bocca mi mettervano il desiderio di tenere il cazzo in mano. Cosi come mi eccitavano rumori che sentivo fuori dal camerino. Lo strinsi e me lo segai sulla gonna,  poi riprendendo lucidità gli dissi < decido io dove mi sborri ...porco..> Sentendomi seguire il suo gioco mi infiló la lingua in bocca farfugliando..<Si..decidi tu ..porca..> mi lasciai limonare intensamente mentre, con le spalle appoggiate al muro del camerino, mi segavo il cazzo appoggiato sulla coscia sollevata sullo sgabellino. Dallo specchio ci guardavamo entrambi e il suo cazzo pulsava nella mia mano con la cappella appoggiata sul nylon. < Regalami la tua sborra calda sulla coscia...> gli dissi staccandomi dalle sue labbra < lasciamo un ricordino sulle calze per mio marito.. Rientrando a casa mi farò toccare le cosce  in macchina e  lui non immaginerá che tocca la tua sborra> < Gran troiaaa> mi disse sborrando a fiume ..inondandomi dalla balza fino al ginocchio...mmm quel calore mi provocò un secondo orgasmo cerebrale mai provato prima misto all eccitazione della situazione e al suo odore che mi attirava come le farfalle coi feromoni. 

Continua

Lo scambio di persona

Chiedere al marito di accompagnarti a fare shopping a volte equivale a offendergli la madre, per cui di solito ci vado da sola. Quel pomeriggio fu stranamente lui a chiedermi se volessi andare in centro a vedere di trovare un paio di stivali nuovi. <Ti lascio li e vado a far la revisione all auto>.mi disse. Nel centro commerciale c'era poca gente essendo un giorno feriale e io mi dilettai a provare almeno dieci paia , tutti col tacco alto e sottile alcuni alti sopra il ginocchio altri poco sotto, alcuni in pelle altri in tessuto scamosciato, mentre cerco di infilarne uno un po ostico mi accorgo dallo specchio di fronte a me che si vede palesemente  la balza delle mie calze autoreggenti. La cosa mi eccita terribilmente e continuo a scoprire unpo le cosce per guardarmi meglio. quando mi accorgo che non sono la sola a farlo l eccitazione sale moltissimo. Un uomo con gli occhiali mi scruta fermo in un angolo mentre presumo la moglie si prova delle ballerine. i suoi occhi sono fissi su di me e io istintivamente troia lo provoco. tolgo lo stivale rimanendo col piede nudo poggiato a terra e ruoto il busto per cercare il cellulare nella borsa. questo gesto mi scopre ancor di più le cosce. posando il telefono me lo trovo davanti e mi sorride dicendo, <complimenti per le calze che indossa sono davvero bellissime sulle sue cosce.> Il mio solito fare da troia non mi impedisce di arrossire a quel complimento ma mi accaloro tutta e riesco solo a rispondere con un flebile <grazie> e continua con <le stanno bene tutti i modelli che ha provato ma quello alto in pelle con i tacchi sottili lucidi lo preferisco.> <Seguirò il suo suggerimento> rispondo e mi dirio alla cassa. Ancora eccitata e bagnata giro per negozi ed entro in uno store con capi di pelle. Cerco qualche gonna e mentre giro sognante e assorta tra gli scaffali rivedo quell uomo. Mi si blocca un po il respiro e cerco in modo disinvolto di trovare qualcosa da provare nei camerini.  Entro nell ultimo camerino della fila, è con la tenda e nonostante cerchi di chiuderli al massimo rimane sempre uno spiraglio maledettamente strategico. mi provo una longuette di pelle con spacco vertiginoso sul davanti ma non la indosso ancora e sento una presenza dietro la tenda. mi giro e vedo un occhio che spia, apro di colpo <che ci fa le qui!>  <La prego indossi questa> mi dice con voce calda e rassicurante porgendomi una gonna a portafoglio color testa di moro. mi sento troppo eccitata per rifiutare e mi abbbasso la mia lasciandomi guardare. mentre la gonna sale sento dire <lo sente il rumore meraviglioso della pelle sulle calze? non è fantastico?>< si, lo è> rispondo io.

continua

Comments
neferzeno said:
Fantasticaaaa....
ciccio69m said:
Sei sbrodolona che bello sarebbe leccarla cosi
romy63 said:
Uniporca mmmmmhhhhhh &#128526; fantastica donna con la D MAIUSCOLA
e non solo la D.....kiss d.v.t.
sanma11 said:
Sei stupenda, ci scambiamo racconti, io amo i racconti,
sandranna@inwind.it
stimolando said:
ciao Uniposca, sei in chat per caso?
iltimido said:
Mi ecciti da impazzire!!!!
stubborn77 said:
Spero di sentire presto un tuo orgasmo a quando?
andrea742006 said:
complimenti per il profilo, passa a trovarci
lecoq63 said:
Fantastica assolutamente unica, tutta da leccare e succhiare.
Baci.............
hippo61 said:
ciao stupenda. Grazie per l'amicizia e spero di vedere presto le
tue tette e le tue labbra vogliose!!! dan
 
You must be registered and logged on to post a comment. Click on the Login/Register link at the top of the page to login or register.
Friends
  • barajoe
  •   Italy
      Straight
      50 years old
Gifts
 
1
 
1
 
1
 
2
Playlists
None yet.